L’apicoltore e i suoi segreti: burrocacao fatto in casa

L’apicoltore e i suoi segreti: burrocacao fatto in casa

La stagione fredda non è mai troppo piacevole; anche noi come le nostre amiche api abbiamo bisogno di un pò di coccole.

 

Capita a molte persone di avere in questo periodo dell’anno le labbra secche, irritate e screpolate. Freddo intenso, vento, aria secca o il sole di montagna nei mesi invernali, tendono a causare questo piccolo fastidio.

C’è più di un rimedio naturale che può dare sollievo immediato quando si hanno le labbra screpolate.

 

Il primo, pratico e veloce, è quello di spalmare sulle labbra un leggero strato di miele. Il miele ha molte proprietà cosmetiche conosciute ormai da migliaia di anni, ma troppo spesso dimenticate.

Infatti oltre a contrastare le labbra secche se aggiunto a dello zucchero, avete realizzato un ottimo scrub casalingo.

Ovviamente questo rimedio è fattibile solo se si è in casa e non si ha la necessità di uscire.

 

Nutre, ammorbidisce e protegge da freddo e intemperie: il burrocacao fatto in casa!

 

Chi più di voi apicoltori, ma anche noi “alchimisti compulsivi”, abbiamo in casa nelle nostre cianfrusaglie apistiche tutto ciò di cui è necessario!

 

Vediamo allora insieme cosa ci occorre:

 

INGREDIENTI

  • 35 g di burro di karitè
  • 15 g di olio di mandorle dolci o olio di oliva
  • 1/2 cucchiaino di cera d’api
  • 1/3 cucchiaino di miele
  • olii essenziali
  • vitamina E (facoltativa)

 

UTENSILI

  • piccolo imbuto o siringa senza ago
  • ciotolina e pentolino per magnomaria
  • termomentro per alimenti (facoltativo)
  • Contenitori (vecchi burrocacao o rossetti – piccoli contenitori percreme)

PREPARAZIONE

Innanzitutto sterilizziamo i contenitori nei quali andremo a versare il balsamo.

 

 

  • In una ciotolina, che metteremo sopra a un pentolino con acqua, facciamo sciogliere il burro di karitè, l’olio di mandorle e la cera a fuoco moderato senza superare i 70 gradi (potete controllare la temperatura con un termomentro da cucina). Mescoliamo di tanto in tanto.
  • Quando il burro, l’olio e la cera si saranno sciolti insieme, togliamoli dalla fiamma aggiungendo la punta di un cucchiaino di miele (sulla tipologia siete liberi di scegliere il vostro miele preferito).
  • Facciamo lentamente raffreddare il composto, appena incomincierà ad essere cremosa, ma sempre fluido, è il momento di versare le vostre fraganze di olii essenziali preferite. Non inserite mai l’essenze quando gli olii sono caldi, potrebbero perdere le loro proprietà. Inoltre vi consiglio di utilizzare fraganze vicine ai gusti alimentari come l’arancia, la vaniglia, la camomilla, quindi abbastanza dolci e poco acidi come ad esempio l’eucalipto, la  lavanda (anche se è la mia preferita), ecc.

Se può interessarvi io utilizzo gli olii della linea Flora, ma la migliore marca è quella che segnala l’ingeribilità del suo olio. Se ciò non è scritto sull’etichetta vuol dire che non si tratta di un prodotto puro al 100% pur essendo buono per la pelle e l’aromaterapia.

 

 

  • Oltre agli oli essenziali io aggiungo anche qualche goccia di tocoferolo o vitamina E, serve per prevenire l’ossidazione e l’irrancidimento degli olii.
  • Ora versate tutto nei contenitori precedentemente sterilizzati con un piccolo imbuto o una siringa senza ago ed il vostro burrocacao fatto in casa è pronto!!!

Sicuramente sarà molto più economico e naturale rispetto a quello comprato dal supermercato… e poi … la soddisfazione non ha prezzo!