Polline api PARTE II – Provatelo in cucina!

Polline api PARTE II – Provatelo in cucina!

Polline api, un pizzico al giorno leva il medico di torno? Sua maestà “mela” non si senta spodestata, le intenzioni sono più che innocue: vogliamo solo introdurre nuove abitudini alimentari e l’uso del polline in cucina.
Il pedigree e le proprietà di questo prodotto sono state elogiate nel precedente articolo, oggi parliamo di ricette, solletichiamo la curiosità di chi ama spadellare e proporre piatti innovativi ma soprattutto sani e, magari, ottimi per il pre o post-sport.

 

A colazione, chi ben comincia…

 

È a metà dell’opera! Per la vostra colazione abbiamo intercettato questa fantastica torta di mandorle con miele e polline, è senza lattosio, zucchero, glutine per i più salutisti o gli intolleranti.
Ringraziamo la food blogger Rossella Venezia per averci permesso di scovare in rete questa ricetta buona, buona, seguite le sue “storie di cucina” sul profilo Instagram @vanigliacooking.

 

Ingredienti per uno stampo da 20 cm:
150 g di miele di acacia (si può ridurre fino a 120)
3-4 cucchiai dello stesso miele per la finitura
80 g di farina di mandorle
90 g di burro di mandorle
3 uova
60 g di farina di riso
2-3 cucchiai di polline (per la finitura)
un pizzico di sale.

polline dolci

Che ne di te di una torta a base di mandorle con miele e polline? Slurp!
Ricetta di Rossella Venezia, su Instagram @vanigliacooking

 

Preparazione in 5 mosse:
1. Preriscaldate il forno a 150° C, cospargete di olio e infarinate con la farina di riso una tortiera di 20 cm di diametro.
2. Sbattete le uova senza montarle con sbattitore a media velocità, aggiungete il miele e continuate ad usare lo sbattitore.
3. Potete aggiungere la farina di mandorle, il burro di mandorle, la farina di riso ed il sale utilizzando un cucchiaio di legno se l’impasto risultasse troppo denso per le fruste elettriche.
4. Cuocete in forno per 30-40 minuti.
5. Infine, sfornate e, una volta fredda, ricoprite la torta con miele e polline.

 

Questo “bagno di miele”, scrive Rossella, ha qualcosa di orientale.

 

A merenda, un frullato vitaminico?

 

Dopo la corsetta del mattino o prima di una sessione di sport serale, è sempre l’ora di un buon frullato! E, con mirtilli e polline, il vostro centrifugato sarà super vitaminico, pronti?

 

Ingredienti:
carote fresche
mandorle o nocciole, frutta in guscio ricca di vitamina E
miele biologico italiano per dolcificare
1/2 cucchiaio o fino a 1-2 cucchiaini di polline.

polline in cucina

È sempre l’ora di un buon frullato, meglio se vitaminico e con granuli di polline.

 

Contorni sfiziosi

 

Siete alla ricerca di un contorno diverso, agrodolce, degno di una menzione e cinque stelle Michelin? Signori e signore, arrivano in tavola “Porri brasati al miele e polline” da una ricetta di Monica Bergomi alias La luna sul cucchiaio (Instagram @lalunasulcucchiaio).

 

Ingredienti:
1 kg di porri
2 cucchiai miele d’arancio
30 g. burro
1 cucchiaio polline
sale grosso integrale
pepe nero macinato al momento.

 

Preparazione, 4 semplici mosse:
1. Mondate i porri, tagliate a rondelle di circa 1 cm e lavate bene il tutto.
2. Riscaldate il burro con il miele in una padella sufficientemente ampia e aggiungete un po’ di sale grosso, unite i porri e fate rosolare.
3. Versate dell’acqua calda coprendo il tutto a filo, abbassate la fiamma e cuocete fino a che la salsa non si sarà addensata.
4. Allontanate dal fornello e cospargete con una cucchiaiata di polline.

 

I porri brasati al miele e polline, scrive Monica, sono un ottimo contorno per carni arrosto e pesce bianco cotto al vapore, in alternativa provate anche un insolito panino a base di porri brasati e salame.

 

Secondi piatti, assolutamente da provare!

 

Se non conoscete ancora “Il cucchiaio d’argento” vi consigliamo di provvedere in pochi minuti.
Seguiteli su Instagram @cucchiaioit o sul loro sito www.cucchiaio.it, proprio qui abbiamo trovato questo super piatto: Bocconcini di maiale in crosta di polline e semi di papavero.
Ok, se siete svenuti leggendo, rianimatevi con qualche colpetto sulle guance e mettetevi ai fornelli o, prima, procuratevi il necessario per la preparazione:

 

450 g di lonza di maiale
5 cucchiai di pangrattato alla curcuma
3 cucchiaini di polline
3 cucchiaini di semi di papavero
1 cucchiaio di miele di castagno
insalata mista
20 g di melograno
olio extravergine di oliva
sale
pepe.

 

“La lieve dolcezza del polline si abbina perfettamente alla carne di maiale dando una nota di colore alla panatura”. Poesia e bontà, non trovate?

 

Il procedimento è facile e veloce:
1. Aromatizzate il pangrattato con un cucchiaino di curcuma, procedete alla panatura della lonza di maiale tagliata in bocconcini. Aggiungete polline, semi di papavero, sale e pepe.
2. Scaldate 3 cucchiai di olio e fate cuocere in una padella antiaderente, dorate ben bene i bocconcini di maiale. Potete aggiungere un cucchiaio di miele di castagno.
3. Servite il piatto ben caldo e accompagnatelo con un’insalata mista arricchita con qualche chicco di melograno.

 

Cari amici apicoltori, non vi resta che testare direttamente i granuli di polline nelle diverse versioni e piatti e, poi, passare parola!

 

Granuli di polline, ottimo per arricchire il gusto di piatti di carne o pesce cotto al vapore.