Apicoltori nel mese di Novembre

Apicoltori nel mese di Novembre

 

Inizia il mese di novembre, occorre ora dedicarsi al corretto invernamento degli alveari. Le api si sono organizzate in glomere all’interno dell’alveare e si nutrono delle scorte immagazzinate durante la buona stagione. Sarà necessario continuare l’osservazione periodica degli alveari per rendersi conto dello stato di salute della colonia.

 

NOVEMBRE: STIAMO ATTENTI ALLE PIOGGIE

 

Se siamo in possesso di arnie con fondo antivarroa, si dovrà procedere alla loro periodica pulizia per togliere i residui depositati o per svuotare l’acqua che vi può essere entrata durante la pioggia. In merito a questo spendiamo due paroline sull’arnia Beehouse: uno dei dettagli al quale teniamo maggiormente è l’inserimento del gocciolatoio. Sul lato posteriore dell’arnia è stata creata una scanalatura per impedire che l’acqua finisca nel vassoio.

Inoltre ricordiamoci sempre che il piano dove poggiamo le nostre arnie, deve essere leggermente inclinato in avanti, per permettere ad un eventuale ristagno di umidità di scolare senza rimanere all’interno delle arnie.

 

Gocciolatoio posteriore

OTTIMI OSSERVATORI

 

La “lettura” dei residui depositati consente inoltre di raccogliere indicazioni sullo stato di salute oltre che sullo sviluppo attuale e futuro delle colonie stesse. Soppesando le arnie possiamo farci un’idea sui consumi elle scorte.

È questo il periodo più appropriato per effettuare piccoli spostamenti degli alveari per riorganizzare l’apiario; è infatti consigliabile eseguire il lavoro dopo un periodo di cattivo tempo che ha impedito alle api di uscire, per non compromettere l’orientamento delle poche e coraggiose bottinatrici che si avventurano fuori dall’alveare.

 

 

Telaino da nido con scorte e covata

 

Gli alveari vanno spostati con molta cautela, evitando scossoni per non provocare la morte da congelamento delle api che si staccano dal glomere e cadono sul fondo.

 

 

COSA CI REGALANO ANCORA

 

Altro lavoro da fare in questo periodo è quello di raccogliere la propoli dai melari e dai telaini riposti in magazzino poiché il freddo, facendola indurire, ne faciliterà il distacco dal legno. La propoli è un altro dei prodotti dell’alveare che viene utilizzato dalle api per igienizzare e sanificare la loro casa. Infatti in latino vuol dire proprio “per pulire”.

La propoli viene estratta con due metodi principali, avendo sempre cura di non danneggiare l’alveare e di non prelevare il necessario alla sua sopravvivenza:

  • Tramite raschiatura delle superfici interne dell’arnia effettuata con apposito raschietto
  • Tramite l’uso di griglie poste tra il nido e il tetto delle arnie

Ora, qualunque sia il metodo, qualunque sia la ricetta, gli effetti terapeutici della propoli la vedono ampiamente utilizzata contro le infiammazioni di bocca, gengive e gola.

Vi lascio con una delle ricette su come preparare la soluzione idroalcolica della propoli al 30%.

Ingredienti:

  • alcool al 96%
  • propoli
  • acqua

La proporzione è  – 100:X = Grammi di Propoli:30

 

 

 

VERIFICARE LA SANITA’ DELLE FAMIGLIE

 

In novembre, nelle giornate più miti e senza covata, si deve effettuare una pulizia radicale contro la varroa, impiegando una soluzione di acido ossalico al 2% (20 gr. di acido ossalico in 1 litro di acqua distillata) in dose di 5 cc per facciata di telaino occupato dalle api.

Per non rompere il glomere delle api si opererà spruzzando molto finemente e di sbieco su ogni facciata dei telaini senza sollevarli, ma facendoli scorrere.

 

 

Terminata la visita di invernamento le api vanno lasciate tranquille fino alla prima visita di fine inverno. Tuttavia è possibile seguire l’andamento delle famiglie osservandole dall’esterno e se la giornata permette, possiamo farci un’idea del telaino con scorte soppesandolo velocemente.

Meno invasivo sarà invece il “toc-toc” sulla parete dell’arnia, ovvero, dandovi un piccolo colpo. Accostando l’orecchio, se saranno vive (e noi ce lo auguriamo sempre), risponderanno con un breve, ma intenso ronzio.

 

Buon invernamento a tutti e ci vediamo a dicembre!!!